VINCENZO SALA
 

Nato a Vaprio d’Adda (Milano) il 1º marzo 1965, da padre di Vaprio d'Adda con radici milanesi, lecchesi, monzesi e lodigiane e da madre di Quistello/Quingentole (Mantova) con radici mantovane e rodigine.

Ha seguito gli studi tecnici presso l’I.T.I.S. “Esperia”, oggi “Augusto Righi”, di Treviglio (BG), diplomandosi perito industriale nel luglio 1984.

Ha cominciato a pubblicare nell’ottobre 1986 sul settimanale dell’Est Milanese “La Gazzetta della Martesana”.

È stato poi caporedattore del settimanale interprovinciale di cronaca (MI-BG-CO-CR) “il Giornale dell’Adda” (1988-89) e del mensile regionale di politica e cultura “il ponte della Lombardia” (1992-93), fondato e diretto dal noto sociologo Vittorio Moioli.

Dal 2000 si occupa attivamente di studi e ricerche di storia locale della Lombardia come autore, contributore, curatore, prefatore di studi commissionati da amministrazioni pubbliche, enti religiosi, imprese e privati delle province di Milano, Lodi e Monza-Brianza.

Ha tenuto seminari sulla storia contemporanea dell’Est Milanese presso le università popolari di Gorgonzola (MI) e Cassina de’ Pecchi (MI). Oltre a numerose monografie storiche locali, ha redatto e pubblicato due volumi ufficiali per l’ente Provincia di Milano: un reportage sulle esperienze produttive di punta del Milanese negli anni Zero del XXI secolo, pubblicato da Jaca Book, e la prima storia di una polizia provinciale scritta in Italia.

Nel 2006 ha ricevuto dalla Provincia di Milano, insieme ad altri professionisti e imprenditori milanesi, un attestato di benemerenza come riconoscimento per l’attività pubblicistica svolta.